Il Boy Wonder

gennaio 30, 2008

30.I.2007 A volte ritornano.

Filed under: Uncategorized — ilboywonder @ 10:28 am

L’uso della libertà minaccia da tutte le parti i poteri tradizionali.

Usiamola.

Annunci

gennaio 10, 2008

Dieci Gennaio…

Filed under: Uncategorized — ilboywonder @ 4:42 pm

bride_of_the_wind_oil_on_canvas_painting_by_oskar_kokoschka_a_self-portrait_expressing_his_unrequited_love_for_alma_mahler_widow_of_composer_.jpg

gennaio 9, 2008

Ribellandoci al destino di una definizione.

Filed under: Uncategorized — ilboywonder @ 8:40 pm

Notte con la Fenice. L’amore non ci interessa. Siamo giovani. Desideriamo i contatti, gli sguardi seducenti di due corpi che si attraggono, per pura coincidenza. Tutto dev’essere più corto di 5 lettere, e possibilmente di stagione.

 Ribellandoci al destino di una definizione, tra due generazioni. Una morsa caina dalla quale non sappiamo se ne valga l apena rivendicarci in positivo. Così albeggiamo nelle eccezioni, materia grigia che scivola nelle pieghe degli stereotipi, pretendiamo i distinguo sentendoci profondamente soli e senza identità.

Ci sono quelli che l’amore l’hanno liberalizzato, tolto dal talamo e portato in mezzo ai campi nelle piazze e nei telegiornali. Vogliamo smarcarci dalle loro scelte dai loro giudizi saccenti e dai loro fallimenti.

Quindi ci sono quelli che l’amore non lo incontrano scoprendolo, come un regalo da scartare la vigilia di Natale. Ne somatizzano le premesse ed i possibili sviluppi guardando la Tv, ne studiano bramosamente i particolari caldi ed amari nei giornali e nelle pubblicità. Nessun orgasmo sarà mai potente quanto quello che essi hanno vissuto nelle loro menti. Hanno perso lo stupore. Hanno perso il “Ma che cos’è questo?”. Puff.

Infine noi. L’amore non ci interessa, non è importante. Ovattiamo le nostre menti con canzoni e situazioni predefinite solo per accumulare esperienza il prima possibile. Non ce ne frega nulla. Vogliamo, solo respirare, strozzare l’ansia, saziarne la necessità. Non abbiamo bisogno dell’amore. Ci basta l’emozione a buon mercato. Ci basta l’illusione dell’amore e saremo anche noi nella nostra favola. Saremo felici. Tutto fuorchè rischiare di scegliere un modo per viverlo. A caso.

Come vorrei avere la consapevolezza di essere l’ultimo a poter davvero decidere di vivere o no. Forse allora ne varrebbe davvero la pena.  Ma per questo non esistono maestri che voglio ascoltare, vero?

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.